Carciofi a spicchi, 300 gr
Gamberi sgusciati, 300 gr
Riso Vialone Nano o Carnaroli, 200 gr
Aglio, 1 spicchio
Vino bianco, 3dl circa
Olio Extravergine d’oliva, q.b
Sale e pepe, q.b

Per il Brodo di verdure
Acqua, 1lt
Carota, 1
Sedano, 1
Cipolla bianca, mezza

Per prima cosa procedere con la preparazione del brodo che servirà per la cottura del riso.
In una padella dai bordi alti (tipo Wok) imbiondire lo spicchio d’aglio con un filo d’olio e aggiungervi i carciofi tagliati grossolonamente.
Cuocere per circa 15 minuti con coperchio aggiungendo pochissima acqua e aggiustando di sale e di pepe.
A parte in un’altra padella far rosolare per circa 10 minuti i gamberi con un filo d’olio a fiamma alta sfumando a fine cottura con un dito di vino (i gamberi, i gamberetti e le mazzancolle cuociono sempre pochissimo affinchè non si induriscano). A questo punto procedere alla tostatura del riso.
In una padella dai bordi alti (tipo Wok) tostare il riso a fiamma alta mescolando di tanto in tanto. Quando i chicchi saranno roventi procedere alla normale cottura del riso con l’aggiunta poco alla volta del brodo di verdure precedentemente preparato e filtrato dalle verdure stesse.
Cuocere il riso continuando a mescolare per circa 9 minuti. Trascorso il tempo aggiungervi i carciofi e i gamberi e continuare a cuocere mescolando per altri 9 minuti (dipende dal tipo di riso..).
Impiattare il risotto con l’aggiunta a piacere di prezzemolo fresco o formaggio di capra stagionato.